Privacy Policy
Pagina 1 di 21 1234511 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 15 su 307

Discussione: indennità di accompagnamento e ricorsi

  1. #1

    Predefinito indennità di accompagnamento e ricorsi

    Ritenendo di fare cosa utile posto qui di seguito una lettera trasmessami dal segretario nazionale del Coordown. Ne approfitto per ricordare a tutti che a tutte le persone con sD spetta l'indennità di accompagnamento.

    Ciao Aldo,
    ho letto di un quesito relativo al ricorso InPS di una mamma sul portale
    PianetaDown, non riesco a ripondere direttamente per cui ti scrivo.

    Prima di attiavrsi con ricorsi presso il tribunale sarebbe utile che venisse
    inviata tutta la documentazione relativa al caso alla Commissione Medica
    Superiore presso la sede centrale dell'INPS di Roma alla c.a. Prof. Piccioni.

    Siamo già d'accordo con loro che in questi casi loro intervengono in
    autotutela e assegnano direttamente l'indennità di accompagnamento. Tutti i
    casi segnalati sono stati risolti nel giro di qualche settimana.

    Così evitiamo alle famiglie inutili perdite di tempo e all'INPS risparmio
    economico nei ricorsi (che li perdono tutti e quindi si accollano anche i costi
    delle spese legali del ricorrente).

    Che l'avvocato gli chieda il 30% è una cosa strana, il 30% di cosa, degli
    arretrati nel caso di esito positivo del ricorso? e se per caso
    malauguratemente soccombono?

    In questo caso se inviano anche gli estremi del ricorso presso il tribunale,
    con il decreto di autotutela viene anche chiuso il ricorso con addebito
    all'INPS delle spese.

    Un caro saluto.

    Sergio.
    Aldo, capo famiglia del Mulino Bianco

  2. #2

    Predefinito

    Ciao Aldo, intanto veramente grazie per la tua informazione, io non sapevo nemmmeno l'esistenza del Coordown, quindi ancora grazie! Il quesito del 30% di commissione era forse riferito ad una domanda che ho fatto io su un'altra sezione del forum: l'avvocato della uil mi ha chiesto il 30% sul totale della somma che l'Inps avrebbe potuto darmi nel caso di esito positivo del ricorso per avere l'accompagnamento, in caso di fallimento non avrei pagato niente e solo in caso di cambio di avvocato durante il ricorso mi avrebbe chiesto le spese da lui sostenute. Per fortuna io non ho ancora firmato l'avvio del ricorso in quanto mancava un documento, per fortuna! Quindi io ritiro ora tutta la documentazione e la invio all'Inps a Roma, devo fare solo questo o aggiungo magari una lettera con delle spiegazioni riguardo al caso?

    Michela, mamma di Domenico Maria

  3. #3

    Predefinito

    Nessuna spiegazione Michela. Ritira e basta. Anche se dovessero chiedertelo non sei tenuta.
    Aldo, capo famiglia del Mulino Bianco

  4. #4
    Administrator Pinguino reale L'avatar di zioudino
    Registrato dal
    Jan 2011
    residenza
    Provincia di Cuneo
    Età
    42
    Messaggi
    1,581

    Predefinito

    Sono appena rientrato dalla visita del bilancio di salute di mio figlio dal pediatra dell'ospedale che ci segue. Mi ha chiesto se ci eravamo attivati per le pratiche burocratiche, e mi ha detto che nella nostra zona (provincia di Cuneo) solitamente riconoscono solo l'indennità di frequenza, soprattutto ai bambini molto piccoli. Allora gli ho detto di aver letto stamattina questo appunto su questo forum (così ho fatto un pò di pubblicità al sito) e lui se l'è subito segnato...anche perchè mi ha detto che negli ultimi sei mesi nel distretto dell'ospedale sono nati ben 5 bambini sdd....ed è un evento eccezionale!
    L'anatroccolo non diventa cigno ma vola lo stesso

  5. #5

    Predefinito

    Ve lo ripeterò fino alla nausea: spetta l'indennità di accompagnamento! L'INPS oltre ad aver diramato una circolare a dicembre dello scorso anno sta chiudendo tutti i ricorsi davanti ai tribunali. A Larino dove lavoro io hanno fatto la stessa cosa. Non accontentatevi del indennità di frequenza.
    Aldo, capo famiglia del Mulino Bianco

  6. #6
    Administrator Pinguino reale L'avatar di zioudino
    Registrato dal
    Jan 2011
    residenza
    Provincia di Cuneo
    Età
    42
    Messaggi
    1,581

    Predefinito

    Noi faremo la visita a Marzo...vedremo come va...
    L'anatroccolo non diventa cigno ma vola lo stesso

  7. #7
    Administrator Pinguino reale L'avatar di paola
    Registrato dal
    Jan 2006
    residenza
    Conza della Campania, Italy
    Età
    45
    Messaggi
    5,182

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da michela pa Visualizza il messaggio
    Il quesito del 30% di commissione era forse riferito ad una domanda che ho fatto io su un'altra sezione del forum: l'avvocato della uil mi ha chiesto il 30% sul totale della somma che l'Inps avrebbe potuto darmi nel caso di esito positivo del ricorso per avere l'accompagnamento, in caso di fallimento non avrei pagato niente e solo in caso di cambio di avvocato durante il ricorso mi avrebbe chiesto le spese da lui sostenute.
    Questa è una pratica dei sindacati non scorretta, ma molto scorretta!
    Se la causa si vince a loro vengono pagate le spese legali dall'INPS allora perchè chiedere anche il 30% degli arretrati??
    Il nostro avvocato (indicato dall'AIPD di zona) quando abbiamo parzialmente vinto la causa con spese al 50% e con riconoscimento di parte degli arretrati, quando lo abbiamo chiamato per pagarlo ci ha risposto che gli bastava il 50% dell'INPS! ora questa è sicuramente una persona rara, ma non penso proprio abbia lavorato gratis
    "Ieri è storia, domani è un mistero, ma oggi è un dono e per questo si chiama presente"

  8. #8
    Administrator Pinguino reale L'avatar di zioudino
    Registrato dal
    Jan 2011
    residenza
    Provincia di Cuneo
    Età
    42
    Messaggi
    1,581

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da paola Visualizza il messaggio
    Questa è una pratica dei sindacati non scorretta, ma molto scorretta!
    Se la causa si vince a loro vengono pagate le spese legali dall'INPS allora perchè chiedere anche il 30% degli arretrati??
    Il nostro avvocato (indicato dall'AIPD di zona) quando abbiamo parzialmente vinto la causa con spese al 50% e con riconoscimento di parte degli arretrati, quando lo abbiamo chiamato per pagarlo ci ha risposto che gli bastava il 50% dell'INPS! ora questa è sicuramente una persona rara, ma non penso proprio abbia lavorato gratis
    Leggendo alcuni post qua e là, mi sembra che ci siano certi pediatri - avvocati - patronati ecc.. che vogliano un pò approfittarsi della situazione delle nostre famiglie...
    Nessuno deve lavorare gratis, a meno che non si faccia volontariato, e questo è sicuro! Anche io sono un professionista e lo so bene! Ma quando è già prevista una remunerazione per il lavoro svolto, se questi personaggi ci chiedono ancora altri soldi dobbiamo batterci per far valere i nostri diritti! A costo di far partire una denuncia!
    Fortunatamente io finora ho solo incontrato professionisti seri, corretti ed onesti, a partire dal pediatra dell'ospedale che ci ha fatto immediatamente l'esenzione per i tiket, alla neuropsichiatra che ci ha compilato e trasmesso telematicamente la relazione per l'INPS, al patronato che ci ha inviato la pratica...ecc.. tutti senza chiederci 1 centesimo...ma perchè queste attività rientrano nei loro compiti! E quindi mi fa venire il nervoso sentire che alcuni pediatri chiedono 70 -80 o anche 120 Euro per compilare una relazione dove devono mettere i dati anagrafici e barrare 3 caselline!!! Non lo trovo giusto!
    Poi magari sono stato fortunato io e invece la verità è diversa da come la vedo io...correggetemi se la penso in modo sbagliato.
    L'anatroccolo non diventa cigno ma vola lo stesso

  9. #9

    Predefinito

    Ciao Aldo,

    Conosci la mia situazione perchè mio marito te ne ha parlato durante il Meeting a Bisceglie.
    Sai che il nostro avvocato si è preso anticipatamente una somma relative alle spese e la sua parcella (dicendo che se vincevamo avremmo potuto anche fargli un ulteriore regalo).
    Adesso non credo che valga la pena ritirare la documentazione, a sapere prima della lettera non lo avremo mai contattato...

  10. #10

    Predefinito

    posto quì, anche se ci sono molte discussioni a rigurado...

    riporto la mia esperienza:
    Alessio , nato il 24 Dic 2010 (cucciolo ) , ha fatto la visita in Marzo ed in Giugno è arrivata la risposta con la famigerata indennità di frequenza....

    All'inizio non ci ho dato peso, poi leggendo su qs forum (grazie a tutti da parte di Alessio!!!!) ho scoperto la famosa circolare etc.

    A Novembre, mi sono rivolto al patronato (ENASC) che aveva gestito la pratica a Marzo... ben lieti si sono accollati la pratica e nonstante le decorrenze per i ricorsi fossero abbondantemente scadute, hanno proceduto con una "semplice" richiesta agli uffici INPS "locali".
    La richiesta è stata una email, controfirmata da loro, indirizzata al responsabile INPS della ns zona....
    Morale?!?!? dopo un mese, senza spendere un euro e senza perdere tempo con avvocati o ricorsi vari, ho ricevuto la conferma, da parte dell'inps che hanno rivisto la proatica e che ad Alessio verrà riconosciuta l''accompagnamento, SENZA rivedibilità e gli arretrati da Marzo!!!!!
    Ora, in attesa del saldo degli arretrati volevo di nuovo ringraziare tutti e confermare che non bisogna mollare!!!!
    Luca, papà di Nicola (2002) e Alessio (2010,sdd) e marito di Silvia

  11. #11

    Predefinito

    la norma di riferimento è l'art. 94, 3° comma, L. 289/2002 che così recita:

    in considerazione del carattere specifico della disabilità intellettiva solo in parte stabile, definita ed evidente, e in particolare al fine di contribuire a prevenire la grave riduzione di autonomia di tali soggetti nella gestione delle necessità della vita quotidiana e i danni conseguenti, le persone con sindrome di Down, su richiesta corredata da presentazione del cariotipo, sono dichiarate, dalle competenti commissioni insediate presso le aziende sanitarie locali o dal proprio medico di base, in situazione di gravità ai sensi dell'articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, ed esentate da ulteriori successive visite e controlli.
    Aldo, capo famiglia del Mulino Bianco

  12. #12

    Predefinito

    ciao aldo,
    espongo la nostra esperienza.
    un mese fa circa abbiamo fatto la visita e una settimana fa ci è arrivato l'esito dall'omino del patronato a cui ci siamo rivolti ed è quella dell'indennità di frequenza.subito gli ho detto che era mia intenzione fare ricorso e richiedere quella di accompagnamento dato che ero a conoscenza che spettasse alla persone con la sindrome.l'omino mi ha subito stoppato dicendomi che doveva informarsi perchè era la prima volta che prendeva in carico una pratica per una persona down...quindi mi sono chiesta questo sarà in grado?quindi mi sono detta che dovevo assolutamente prendere tutte le informazioni in merito per non farmi prendere per i fondelli...
    ma ora aldo mi consigli di spedire tutta la documentazione compresa cariotipo e altro (lettera dimissioni post-intervento, ultima visita cardilogica etc..)a roma?lasciando perdere l'indennita di frequenza?oppure tenersi quella e intanto attendere il resto?che caos....
    grazie elena

  13. #13

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da elenuzza Visualizza il messaggio
    ciao aldo,
    espongo la nostra esperienza.
    un mese fa circa abbiamo fatto la visita e una settimana fa ci è arrivato l'esito dall'omino del patronato a cui ci siamo rivolti ed è quella dell'indennità di frequenza.subito gli ho detto che era mia intenzione fare ricorso e richiedere quella di accompagnamento dato che ero a conoscenza che spettasse alla persone con la sindrome.l'omino mi ha subito stoppato dicendomi che doveva informarsi perchè era la prima volta che prendeva in carico una pratica per una persona down...quindi mi sono chiesta questo sarà in grado?quindi mi sono detta che dovevo assolutamente prendere tutte le informazioni in merito per non farmi prendere per i fondelli...
    ma ora aldo mi consigli di spedire tutta la documentazione compresa cariotipo e altro (lettera dimissioni post-intervento, ultima visita cardilogica etc..)a roma?lasciando perdere l'indennita di frequenza?oppure tenersi quella e intanto attendere il resto?che caos....
    grazie elena
    Ciao Elena,
    credo che sia il caso di seguire il suggerimento di Coordown. Tieni conto, però, che se entro sei mesi dalla comunicazione dell'esito della visita non fai ricorso in Tribunale non potrai farlo più. Per cui: va bene come dice Coordown ma se entro 3,4 mesi al massimo non ti fanno sapere niente corri dal giudice
    Aldo, capo famiglia del Mulino Bianco

  14. #14

    Predefinito

    ciao aldo,
    diciamo che la l'esito della visita lo sappiamo in via ufficiosa e non ufficiale infatti di cartaceo non ci è arrivato ancora nulla, cmq manderò il tutto a roma così evitiamo di perdere tempo.
    ti ringrazio molto
    elena

  15. #15

    Predefinito

    Una curiosità noi abbiamo fatto la visita il 30 novembre, quali sono i tempi di risposta?

    Grazie.
    Francesca

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •